Ipnosi regressiva per riprogrammare la mente

Riprogrammazione mentale con la terapia dell’ipnosi

ipnosi-regressivaLa terapia con l’ipnosi regressiva si è dimostrata, e si sta tuttora dimostrando, capace di curare una grande varietà di disturbi, tra cui malattie fisiche, psicosomatiche, fobie, tic, dipendenze, problemi di autostima. La guarigione avviene a seguito di un processo di riprogrammazione mentale, che avviene in uno stato di profondo rilassamento. Sempre più persone che si sono sottoposte a questo tipo di terapia testimoniano i numerosi benefici ottenuti, grazie ai quali hanno vissuto profonde trasformazioni, sia a livello interiore che nella vita di tutti i giorni.

Ma cos’è, in sostanza, l’ipnosi regressiva? L’ipnosi regressiva è una tecnica utilizzata in psicoterapia e che sfrutta la capacità della mente di andare a ritroso nella memoria, mentre si è in uno stato di trance: attraverso questo processo è possibile richiamare eventi traumatici del passato, che una volta riemersi in superficie dall’archivio della memoria inconscia, possono essere rielaborati e determinare la guarigione o uno sblocco emozionale.

La fase determinante della terapia è proprio il ricordo dei contenuti inconsci.

Diverse sono le teorie sulla natura di questi contenuti: quando non si tratta di ricordi di eventi risalenti ai primi anni dell’infanzia, e che possono essere effettivamente confermati dal soggetto stesso o dalla sua famiglia, è stato ipotizzato che, nei casi in cui la persona riviva contesti e identità nei quali non si riconosce nell’esistenza attuale, potrebbe trattarsi di ricordi appartenenti ad altre persone e archiviati nell’inconscio collettivo; oppure, che si tratti di ricordi di esistenze precedenti.

La cosa davvero importante ai fini terapeutici è che, al di là che si tratti di ricordi personali o altro, ciò che riemerge dall’inconscio durante una seduta ipnotica fa scattare una reazione emotiva che dà il via ad un processo di rielaborazione e liberazione da traumi emozionali repressi.

Ecco come funziona l’ipnosi regressiva come metodo di riprogrammazione mentale.

-Per de-programmare la mente da un vecchio schema e quindi conseguire la guarigione, il miglioramento o lo sblocco emozionale, è necessario risalire alle cause originarie del disturbo e portarle sul piano cosciente

La riprogrammazione può avvenire soltanto attraverso il ricordo, o un meccanismo mentale che gli somigli e non, per esempio, immaginando con la fantasia. Solo il ricordo infatti è in grado di indurre reazioni emozionali significative, perché basato su eventi reali

-La guarigione non può avvenire infatti semplicemente immaginando, o cercando di assimilare nuove verità a livello razionale. Le verità vanno interiorizzate a livello inconscio, cioè là dove risiede anche la causa emozionale della vecchia programmazione

La guarigione, la rimozione di un blocco o la risoluzione di un trauma emozionale che si verificano in conseguenza di una riprogrammazione, sono definitive e quasi sempre totali. Raramente si arrivano ad ottenere gli stessi risultati con un normale percorso di  psicanalisi

Per concludere:

Attraverso i contenuti inconsci che emergono con l’ipnosi regressiva, è possibile rielaborare vecchie ferite emozionali e, di conseguenza, riprogrammare la mente da convinzioni limitanti che hanno indotto uno stato di malattia, di blocco emozionale o di profondo malessere interiore. Che il contenuto riemerso in superficie sia un ricordo a tutti gli effetti, un’esperienza di una vita precedente o una traccia di vissuto appartenente ad un altro e a cui abbiamo avuto accesso tramite l’inconscio collettivo è di importanza secondaria ai fini terapeutici. Ciò che è davvero importante, è che il contenuto inconscio sia in grado di innescare una reazione emozionale significativa, dal momento che la radice del malessere risiede sempre a livello emozionale.

Vuoi saperne di più? Leggi anche “Riprogrammazione mentale e ipnosi” e “Come funziona la riprogrammazione mentale”

 
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Libri che potresti leggere su questo argomento:

Summary
Article Name
Ipnosi regressiva per riprogrammare la mente
Description
La terapia con l’ipnosi regressiva si è dimostrata, e si sta tuttora dimostrando, capace di curare una grande varietà di disturbi, tra cui malattie fisiche, psicosomatiche, fobie, tic, dipendenze, problemi di autostima ...
Author

Related Posts

  • By free-website-translation.com   “Alcuni dei valori in cui crediamo non sono mai stati reali: erano timori altrui. Concediti la possibilità di rivedere i tuoi pensieri, modificando quelli negativi. Ne vale la pena.”  (Louise Hay) La parola ha un enorme potere sulla mente umana. Un pensiero può suscitare emozioni di rabbia,…
    Tags: l, per, è, in, i, emozionale, come, mente, inconscio, ad
  • Musica e legge di attrazione insieme per materializzare nella realtà fisica la nostra idea di amore Recuperare una relazione affettiva; aspettare un nuovo amore; la ricerca del compagno (o della compagna) ideale … Nel mio ebook “L’arte della creazione consapevole” ho ritenuto importante insistere sul concetto che, in merito alle…
    Tags: in, è, non, l, per, si, come, mente, mentale, programmazione
  • Modificare il proprio sistema di credenze per sconfiggere il dolore mestruale Quest’articolo è dedicato all'universo femminile e, in particolar modo, a tutte quelle donne che soffrono di dismenorrea, ovvero “mestruazione dolorosa”. La dismenorrea è un disturbo che affligge un’elevata percentuale della popolazione femminile in età fertile: compare poco prima dell’arrivo…
    Tags: in, è, si, per, i, l, mentale, emozionali, riprogrammazione
  • By free-website-translation.com   Quante volte ti sarà capitato di sentir parlare di visualizzazione , o di usare il termine “visualizzare” in riferimento alle più svariate circostanze: per esempio, quando si tratta di visionare una pagina sullo schermo del computer, o un messaggio sul telefonino ... Tuttavia non tutti sanno che,…
    Tags: in, l, per, si, mente, è, come, mentale, non, i
  • Visualizza con il potente aiuto della musica Chi di noi non ha mai accompagnato momenti della propria esistenza con della buona musica … a chi non è mai capitato di associare un’esperienza, un avvenimento significativo o un ricordo particolarmente triste o piacevole ad una determinata canzone o ad un motivo…
    Tags: in, è, si, per, emozionale, ad, l, come, i, sempre

Lascia un commento

Or

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *